Menu
Recap

Il riassunto del 2019

– Premessa –

Anche il 2019 è stato un anno parco di esperienze fotografiche, ma quest’anno c’è stato un ottimo motivo: ad Aprile è arrivata la notizia che stavamo aspettando una bambina 🙂
Fortunatamente, almeno per i primi mesi dell’anno ho continuato a fotografare e,sulla scia positiva dell’anno scorso, rimanevo anche soddisfatto su ciò che ne usciva.
Migliora il mio affiatamento con la nuova macchina fotografica Olympus e sono sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta.

– Riassunto del 2019 –

L’anno si apre col botto, e a fine Gennaio si vanno a trascorrere due giorni a Venezia potendo sfruttare così la possibilità di fotografare Venezia di notte e durante l’alba.
Si prosegue alla grande salendo su un aereo a marzo, e volando fino a Berlino, dove andiamo a soggiornare per 3 giorni, e dove gli scatti si sprecano: fortunatamente il tempo, che era freddo e coperto, si rivela scomodo per noi ma ottimo per l’atmosfera (o il mood come dicono quelli fighi) fotografica.
Passano pochi mesi, con qualche rara uscita fotografica, e poi eccoci nuovamente in viaggio, probabilmente, e purtroppo, o per fortuna, per l’ultima volta per molto tempo, e così partiamo per un tour della Croazia, rigorosamente in auto, passando per la capitale, andando al mare, fino alla città di Approdo del Re (King’s landing) e poi tornando indietro.
Dopo di che sono ripiombato in quella fase che si verifica almeno una volta l’anno in cui lmui trovo sulla parte calante della curva della passione fotografica, e tutte le mie energie si sono concentrate altrove.

– Sul fotografare

Innanzitutto c’è da dire che quest’anno ho definitivamente venduto tutto il corredo Pentax, e tutte le foto sono state fatte con la Olympus, ho così apprezzato l’alta tecnologia, la compattezza e la leggerezza del sistema micro 4/3, che sono poi i motivi per i quali tutti apprezzano questo sistema.
Ho poi creato il mio piccolo corredo che si avvale dell’obbiettivo fisso da 17mm Olympus, dal tuttofare Panasonic Leica 12-60mm e, per ultimo, dall’immancabile grandangolo fisso e con fuoco manuale Laowa Venus 7.5mm, usando quest’ultimo ben 2 volte.
Quest’anno ho anche cercato di abbandonare Lightroom, verso la fine dell’anno, pentendomene poi amaramente, perchè, si dica quel che si vuole, ma l’integrazione tra le varie app che offre la Creative Cloud di Adobe, secondo me, è qualcosa di eccellente. Nel frattempo ho provato svariati programmi di editing tra cui Capture One, che trovo ottimo ma carente di alcune funzioni meno professionali ma sempre utili (la mappa, la storia..), forse un po’ troppo da pro; e poi Exposure X5 che è praticamente un clone di Lightroom di cui non parla nessuno, ma che a me è piaciuto e che avrei adottato se non fossi tornato a LR.
Credo di essere tecnicamente migliorato, inoltre questo mio hobby continua a farmi porre grandi quesiti sulla vita, uno fra tutti “ma dove piffero lo trovano il tempo di far foto/editare foto/pubblicare foto tutti gli altri?”.

– Statistiche –

Statistiche un po’ confuse e di difficile reperibilità. Ma più o meno è andata così:
777 foto selezionate con LR più qualche altra scattata con il telefono, presumibilmente senza velleità artistiche; impossibile dire quante scattate in totale perchè le scartate andavano subito cestinate;
668 scattate con Olympus, di cui 576 col Panasonic, 85 col fisso da 17mm e, come accennato sopra, ben 7 con il grandangolo; e poi 93 con iPhone XR;
– vince come focale preferita il 12mm, ovvero il Panasonic alla minima lunghezza focale, con 206 scatti; seguito dai 17mm con 120 e poi i 60mm con 32 scatti. Direi che sono stato un buon grandangolatore;
– Scatto il 90% delle volte in priorità di diaframma e per 262 volta a f/4 e 49 a f/8.

Sopra, una scelta di 12 scatti migliori, praticamente 2 per mese e non in ordine cronologico.


No Comments

    Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.